Non fermiamoci

Stiamo vivendo un periodo storico molto complicato sia dal punto di vista economico che salutare.

Il nostro settore è stato penalizzato duramente dalle istituzioni senza peraltro un motivo valido: non c'è uno studio scientifico che certifichi la pericolosità delle palestre come luogo di contagio, ne si sono verificati in passato focolai riconducibili alle attività dei centri sportivi.

Nonostante questa ingiustizia non dobbiamo compromettere la nostra capacità di giudizio, il nostro senso critico, la nostra voglia di andare avanti.

Soprattutto non dobbiamo abbassare la guardia, farci sopraffare dal pessimismo, depressione e negatività che ci circonda: preoccuparsi non serve a nulla, anzi peggiora la situazione.

Ciò che avviene nella nostra mente riflette quello che avviene nel nostro corpo e viceversa.

Le problematiche psicologiche e gli stress possono causare tensioni muscolari e quindi andare ad influire la vita quotidiana.

 Il corpo umano non scorda nulla di ciò che avviene nella vita del soggetto.

L’attività fisica, diminuisce le tensioni nervose e tossine prodotte durante la giornata, favorendo la produzioni di ormoni che agiscono come sedativi.

Il movimento aiuta a migliorare la qualità della vita, previene le malattie cardiovascolari, aiuta l’ipertensione, aiuta a dimagrire, previene e controlla il diabete ed il colesterolo, previene e combatte la depressione, l’ansia e lo stress.

 Per vivere bene è necessario sancire un equilibrio tra mente e corpo.

Per cui è doveroso non fermarsi, continuare a lottare, non smettere di fare movimento nonostante hanno chiuso le nostre amate palestre.

Attrezziamoci di ingegno, organizziamo un programma di allenamento da fare a casa o all'aperto magari con l'aiuto del vostro trainer di fiducia, compriamo del materiale che possa essere utile, al fine di garantire al nostro organismo la giusta medicina per essere in forma ed in salute.