Guida per aumentare il testosterone naturalmente

Il testosterone è un ormone prodotto nei testicoli ed è fondamentale  per lo sviluppo delle caratteristiche sessuali maschili come la peluria, tono della voce, erezione organo sessuale, comportamento.

Il testosterone inoltre contribuisce allo sviluppo della massa muscolare, mantiene alti i livelli di energia, favorisce una diminuzione del grasso corporeo.

Appare evidente come il ruolo di questo ormone è a dir poco basilare per avere una buona salute ed una eccellente forma fisica.

Un uomo con un buon livello di testosterone ha più memoria, un miglior umore, più sicurezza, più autostima, piu’ massa muscolare, meno grasso corporeo, ottime erezioni e desiderio sessuale, un buon invecchiamento.

Dall’altra parte un soggetto che presenta bassi livelli di testo è predisposto ad avere depressione, poca autostima, si affatica precocemente, possiede una minor massa muscolare, ha più grasso addominale, ha un basso desiderio sessuale, presenta problemi di erezione.

Durante la vita vi sono dei picchi nella produzione del testosterone da parte dell’organismo e riguardano il periodo dell’adolescenza e la prima fase dell’età adulta; poi ovviamente vi è un naturale calo dei livelli ormonali col passare dell’età.

In nostro aiuto vi sono dei comportamenti, che possono favorire il mantenimento e/o miglioramento della naturale produzione di testosterone e che riguardano l’alimentazione, l’integrazione, l’allenamento e lo stile di vita dell’utente.

ALIMENTAZIONE

E’ importante non demonizzare i grassi ma  prevedere una assunzione intelligente degli stessi  in quanto sono dei precursori ormonali: una giusta proporzione sarebbe un 2/3 di grassi insaturi e polinsaturi  proveniente dal pesce, olio di semi di lino, olio extra vergine di oliva, frutta secca e 1/3 da grassi saturi di origine animale o olio di cocco.

Mangiare le crocifere come i broccoli, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore, cavolo, verze, rape, ravanelli aiutano a ridurre i livelli di estrogeni (ormoni femminile) che causano la crescita del seno maschile, basso desiderio sessuale, infertilità, aumento di peso, ecc ecc.

Assumere gigliacee come aglio e cipolla può favorire una naturale produzione di testosterone.

Limitare il consumo di pesce in scatola come tonno e sgombro in quanto la presenza in questi alimenti di metalli pesanti come il mercurio può interferire negativamente con i livelli ormonali.

INTEGRAZIONE

Un consiglio appassionato è lasciar perdere tutti gli integratori alle erbe tanto in voga che garantiscono risultati meravigliosi; spesso gli studi proposti sono stati fatti dalle stesse case di produzione, oppure su soggetti avanti con l’età e comunque sempre molto soggettivi.

E’ invece utile ed è stata dimostrata una loro efficacia la somministrazione di zinco, magnesio e vitamina D, ma non scordiamoci anche delle vitamine A, C, E, B anch’esse molto importanti per un equilibrio ormonale.

Ovviamente una sana ed equilibrata alimentazione con frutta e verdura di ogni tipo fa diminuire il bisogno di una loro integrazione a meno di conclamate carenze.

ALLENAMENTO  

L’allenamento con i pesi è quello che più è risultato utile al nostro scopo con training intensi ma brevi della durata tra i 45’ ed i 60’.

Sono da privilegiare gli esercizi multiarticolari come squat, stacco, rematore, panca, trazioni, military press.

Molto importante è dare enfasi all’allenamento delle gambe che spesso è trascurato.

Prevedere un recupero completo tra un allenamento e l’altro.

Evitare sessioni aerobiche di lunga durata.

STILE DI VITA

Dormire almeno 7 ore.

Tenere sotto controllo lo stress con esercizi di rilassamento, respirazione, meditazione, per evitare di aumentare la produzione del cortisolo che è un antagonista del testosterone e favorisce la distruzione della massa muscolare.

Tenere sotto controllo il grasso corporeo.

Essere attivi sessualmente aumenta i livelli di testosterone.

Limitare al minimo il consumo di alcool.

Evitare  il fumo di sigaretta.