Dimagrire con l' EPOC

Una delle richieste più gettonate dai frequentatori di una palestra è senz’altro il dimagrimento.

L’utente ,spesso, per raggiungere una silhouette ideale si sottopone a sedute aerobiche a velocità costante.

Ciò può andare bene all’inizio quando non si è particolarmente allenati, ma dopo un certo periodo, vi è un decadimento dei risultati.

Di norma, per ovviare a questa situazione si aumenta la durata della seduta , con il rischio di provocare una eccessiva perdita muscolare , con conseguente diminuzione del metabolismo basale ed un aspetto ipotonico.

Numerosi studi hanno accertato che i grassi ossidati durante una singola seduta di attività aerobica a velocità costante, sono sensibilmente inferiori a quanto si pensi; fondamentale è il consumo di grassi che avviene dopo la fine dell’allenamento(innalzamento metabolico) ed è quindi necessario lavorare per incrementare il metabolismo e  favorire l’Epoc.

L’Epoc è l’acronimo di excess post-exercise oxygen consumption ovvero il consumo di ossigeno post-allenamento.

Dopo un allenamento le attività fisiologiche e metaboliche del corpo restano più elevate rispetto ai valori basali.

Durante tale periodo vi è un consumo di ossigeno superiore alla norma per favorire il ripristino dell’omeostasi dell’organismo; questo richiede un consumo di energia supplementare anche dopo la fine dell’esercizio.

Le cause dell’epoc sono:
-risintesi delle risorse energetiche
-riossigenazione del sangue
-effetto termogenico dovuto all’aumento della temperatura corporea
-effetto termogenico derivato dall’aumento ormonale
-aumento della  frequenza cardiaca e ventilazione durante l'allenamento e nella fase di recupero

L’Epoc è lo strumento per misurare l’innalzamento del metabolismo e la spesa energetica in seguito ad attività motoria.

Esso è influenzato dall’intensità e dalla durata dell’esercizio; ricerche hanno dimostrato valori più elevati dopo un allenamento ad alta intensità e che l’intensità è da preferire rispetto alla durata della seduta.

Può rimanere elevato per 16 ore ma può durare fino a 24/36 ore.

Una strategia utile è l’utilizzo dell’interval training che consente di allenare sia le componenti anaerobiche che aerobiche favorendo una moderata ossidazione lipidica durante l’esercizio ed un più marcato sfruttamento dell’epoc.

Possibili metodiche aerobiche sono: aerobic cardio fitness, power aerobic circuit, h.i.i.t., guerrilla cardio.
Oppure circuiti come: cardio fit training, anaerobic aerobic circuit, aerobic anaerobic circuit, sport reduction, p.h.a.training.
Utili anche allenamenti con sovraccarichi : restpause, stripping , piramidale, etc.

L’importante è che qualsiasi metodica di allenamento utilizzata deve essere svolta intensamente….in proiezione Epoc.