Definizione muscolare

E’ arrivata la primavera, preludio della bella stagione e quindi  della fantomatica prova costume.

Tutti gli amanti del fitness e non, si impegnano duramente per ottenere un fisico tonico, snello, armonioso.

Nelle palestre si susseguono richieste per migliorare la propria definizione muscolare.

Purtroppo ancora oggi il concetto di definizione è frainteso: esso non riguarda solo una perdita di peso, ma si riferisce al miglioramento della composizione corporea con diminuzione della % di grasso corporeo ed il mantenimento della massa muscolare, faticosamente acquisita nei mesi precedenti.

Un buon programma di definizione deve essere anticipato da un buon lavoro invernale.

Troppo spesso in questo periodo, si affacciano nei fitness club, neofiti che vorrebbero definirsi ed aumentare la massa muscolare in poco tempo; doveroso ricordare che è impossibile definire il nulla!!!.

Tornando al merito, il mesociclo di definizione è caratterizzato da in regime alimentare appropriato ed un allenamento indicato per tale scopo.

Ovvio che in presenza di una restrizione calorica è fondamentale diminuire il volume di allenamento, in quanto, il corpo già provato dalla dieta andrebbe in uno stato catabolico con grande produzione di cortisolo, con il rischio di distruggere la massa muscolare

Nella vecchia scuola , nel periodo di definizione si utilizzavano esercizi complementari con un numero elevato di ripetizioni, basso recupero e grandi volumi di allenamento.
La tendenza, oggi, è l’utilizzo di esercizi base con allenamenti brevi ed intensi.

Per un lavoro completo si possono utilizzare entrambi le tipologie di esercizio mantenendo il carico dei mesi precedenti o leggermente inferiore.
Consideriamo che  la forza è minore dal momento che  siamo in regime alimentare molto restrittivo.

Si possono eseguire 2-3 esercizi per gruppo muscolare ed il numero delle serie deve essere ridotto per non prolungare  la seduta di allenamento.

I tempi di recupero devono essere adeguati in base al tipo di lavoro svolto, al muscolo interessato, alla difficoltà dell’esercizio e alla tecnica di allenamento utilizzata.

Metodiche usate di frequente sono il superset, ripetizioni forzate, rest pause, stripping, tri-set, blocco circolatorio etc, etc.

Per quanto concerne l’utilizzo di attività aerobica per migliorare la definizione muscolare è consigliabile attenersi a sessione di allenamento di breve intensità, durata e non troppo frequenti (max 30’-45’); ciò per evitare una perdita di massa magra.

“Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta.”(Johann Wolfgang Goethe)