Consigli pratici in sala pesi

Un grande del passato, Albert Einstein, asseriva che “la pratica senza la teoria è cieca, ma la teoria senza la pratica è muta”.

L’allenamento in sala pesi può avvalersi dell’esperienza sul campo, ma deve seguire le regole della biomeccanica e della fisiologia.

Per un approccio corretto è opportuno conoscere l’azione dei muscoli che si vogliono allenare.

Una tegola del settore è la disinformazione che regna sia a livello di istruttori , poco competenti e non aggiornati , sia ad utenti sapientoni che si ritengono conoscitori della materia , senza nessuna preparazione specifica.

Di seguito sono riportati alcuni accorgimenti  da osservare in sala pesi:

-eseguire un riscaldamento generale prima di iniziare il training con i pesi.
-la durata dell’allenamento con gli attrezzi non deve superare i 45’-60’ onde evitare una eccessiva produzione di cortisolo.
-fare un adeguato recupero tra le serie  in base  al muscolo allenato, al tipo di allenamento, al grado di affaticamento.
-idratarsi durante il workout.
-mantenere un livello alto di concentrazione.
-eseguire un defaticamento a fine allenamento.
-effettuare esercizi di stretching.
-stabilire una settimana di scarico.
-eseguire un adeguato riposo notturno.
-non avere fretta di alzare carichi pesanti.
-imparare bene la tecnica di esecuzione degli esercizi.
-i gruppi muscolari più piccoli si allenano con un volume ridotto rispetto a quelli più grandi.
-gli esercizi  base sono più efficaci per sviluppare i muscoli
-le trazioni alla sbarra sono uno degli esercizi più fruttuosi per i dorsali.
-per il gran dorsale meglio utilizzare una presa media in modo da ottenere una migliore adduzione del braccio al tronco e favorirne la contrazione.
-non ruotare le spalle negli shrugs (alzate di spalle).
-Allenare i deltoidi posteriori per uno sviluppo proporzionato delle spalle.
-sostituire il lento dietro con il lento avanti sia per una migliore adduzione del braccio e quindi un più ampio range of motion (arco di movimento), sia per non sovraccaricare e stressare l’articolazione.
-i bicipiti e tricipiti essendo muscoli biarticolari vanno allenati con movimenti biarticolari; eseguire gli esercizi con i gomiti fermi non è sbagliato, ma è incompleto.

Il mondo delle palestre è pieno di leggende metropolitane e falsi miti duri a morire.

Iniziamo, quindi, con il passo giusto, ed applichiamo  queste prime regole  per impostare un percorso in linea  con i principi base della materia.

Affidiamoci a persone competenti, per non compromettere la nostra salute ed ottenere risultati migliori.