Lo yoga nel mangiare

Il corpo umano è una macchina meravigliosa, e come tutte le cose per funzionare bene  va nutrito con cognizione di causa.

“Noi siamo quello che mangiamo”.

Una sana alimentazione è la premessa per una perfetta condizione fisica, una buona salute, una eccellente performance sportiva.

Una giusta  alimentazione è una scelta equilibrata di alimenti sani , in cui devono essere presenti tutti i principali nutrienti.

Purtroppo viviamo in una società frenetica, dove tutto scorre troppo veloce e ad essere condizionata è anche la nostra alimentazione sia sul cosa mangiare che sul come.

Ecco, oggi voglio parlare non del cibo in quanto tale, ma del modo di consumare ed approcciarsi  ai pasti.

Troppo spesso mangiano quello che ci capita, in modo veloce e senza nessuna consapevolezza.

Ecco è proprio questo il problema!!!

Il momento del pasto dovrebbe essere considerato “sacro”, come una preghiera, un spazio per voi stessi, un tempo per rigenerarsi e rifiatare.

L’alimentazione è l’assunzione di alimenti allo scopo di nutrire l’organismo e renderlo efficiente.

Ma come fà il nostro corpo ad assimilare i principi nutritivi di cui ha bisogno?

Tramite la digestione che è appunto quel processo chimico che trasforma il cibo ingerito in sostante assorbibili dall’organismo.

Tale processo inizia dalla bocca con la masticazione e l’insalivazione e quindi la deglutizione.

Ma se mangio troppo in fretta, il cibo arriva allo stomaco non pronto per essere trattato a dovere, e il processo di digestione rallenta, perde di efficienza, causa disturbi come gonfiore e flatulenza.

Oltretutto il messaggio che siamo sazi arriva al cervello in ritardo, per cui in quel lasso di tempo potremo continuare a mangiare, anche se il nostro stomaco è pieno.

L’atteggiamento giusto deve essere quello di mangiare lentamente ed in modo consapevole: gustate il cibo che state mangiando, annusatelo, cercate di percepirne il sapore, osservate le vostre papille gustative come rispondono durante la masticazione.

E soprattutto spegnete la televisione, lasciate il telefonino in un'altra stanza, non ascoltate la musica, non  impegnatevi in discussioni laceranti durante il pasto.

Se vi accorgete che siete pieni di rabbia, preoccupazione, ansia, aspettate un attimo, fate qualche minuto di respirazione profonda e solo dopo iniziate il pasto

Apprezzate gli alimenti che vi state mangiando, gustateli, ammirateli, perché quelle sostante entreranno dentro di voi e vi permetteranno di continuare a vivere in salute.

A buon intenditor…