L'intensità di allenamento

L’intensità è il parametro che indica il grado di impegno fisico durante una attività motoria.
E’ di difficile misurazione in quanto è condizionata da elementi soggettivi come le condizioni atletiche dell’atleta, l’esperienza di allenamento, la genetica, la capacità di concentrazione e di raggiungere il limite, l’alimentazione e l’integrazione.

Negli sport di prestazione è rappresentata dal lavoro svolto nell’unità di tempo; nel body building è influenzata sia dal peso sollevato che dalla velocità di esecuzione, dall’uso di tecniche speciale di allenamento e dal tempo in cui il muscolo è sotto tensione.

E’ evidente che per raggiungere risultati soddisfacenti è fondamentale allenarsi con grande intensità. Ma sappiamo farlo?

La maggior parte dei frequentatori delle palestre si allenano molto a di sotto delle proprie possibilità e non raggiungendo il risultato sperato,  spesso abbandonano il centro sportivo.

Per definizione l’intensità è il numero di unità motorie che si riesce a coinvolgere in una singola contrazione.
Sfortunatamente è molto complicato ottenere questo dato, servirebbe un  elettromiografo, per cui si deve tener conto della percezione del cliente.

Si può intervenire modificando l’esecuzione della seduta di allenamento come aumentare le ripetizioni rispetto alla serie prevista, variando i carichi di lavoro e i tempi di recupero, utilizzando la peak contraction a fine movimento, variando i tempi di tensione applicati ai muscoli come per esempio con le slow-motion.

Regola basilare è raggiungere il limite in ogni singola serie e ripetizione di tutti gli esercizi previsti , e non ragionare al risparmio; in sala attrezzi l’obiettivo è esaurire il muscolo nel più breve tempo possibile.

No Pain No Gain
Nessuna fatica Nessun risultato.