Christmas Circuit

Il periodo natalizio è arrivato e come si conviene, anche per i  più accaniti sostenitori di una alimentazione sana e nutriente, è inevitabile cedere alle tentazioni culinarie.

Ovviamente questo non vuol dire rimpinzarsi di leccornie e nel contempo bivaccare dalla sedia alla poltrona; anzi occorre cercare di limitare i danni perchè se è vero che qualche kg si può buttare giù in fretta e anche vero che lasciarsi andare troppo alla golosità ci costringerebbe ad una dieta ferrea  per rimettersi in forma, con il rischio poi di bruciare anche la massa muscolare faticosamente conquistata.

Ecco dunque una proposta di circuito cardiofitness  che potrebbe essere utile in questo periodo (ma anche in altri) per mantenere una certo grado di tono muscolare e nel frattempo stimolare un aumento del metabolismo che favorirebbero un più marcato consumo di grassi.

circuiti come già in articoli precedenti ampiamente descritti  portano tutta una serie di benefici quali: diminuzione del grasso corporeo, aumento del tono muscolare, miglioramento funzionalità cardiaca e respiratoria, miglioramento della pressione, un incremento della funzionalità dell’organismo che si ripercuote nella vita quotidiana, una più fiducia nelle proprie possibilità e migliore stima di se stessi.

 Voglio quindi proporvi  un esempio pratico di allenamento, invitandovi, ovviamente,  a non copiare alla lettera la scheda proposta ma modificare sapientemente la stessa in base alle proprie esigenze, alla propria morfologia, al proprio livello di esperienza e di allenamento; logico che questa proposta è adatta ad un utente allenato e con esperienza.

Il presente circuito è nella fattispecie un allenamento total body per coinvolgere tutti i gruppi muscolari,  unito ad un spot reduction addominale, per cercare di limitare i danni in quella zona dove è maggiore l’accumulo di grasso quando si “sgarra” con frequenza, ed un interval training per incrementare l’epoc e quindi aumentare il metabolismo basale ed il consumo di grassi a riposo.

Si sono utilizzati esercizi per i  muscoli  pettorali, dorsali, deltoidi, arti inferiori e  addominali ed ho volutamente tralasciato i muscoli delle braccia in quanto già impegnati negli esercizi sopra citati.

Certamente tale protocollo di lavoro è modificabile in ogni sua parte: dal numero di ripetizioni, dal tipo di carico, dall’intensità e volume dell’interval training, dalla frequenza cardiaca del  cardio normale,  dal tipo di esercizi usati, dal tipo di macchinari, dal total body ad una stimolazione compartimentale: insomma potete divertirvi  e sfiziarvi come volete.

Buon Allenamento e buon Christmas circuit…..

Esercizio
Serie
Rip
Rec

cardio 5’
1’30”+30” scatto x 2/3 volte



1
10












X 2 volte
lat machine
10
lento av 2 m
10
10
cardio 3’
crunch inverso

1
max

max
cardio 3’
dist incl 2 manubri


1
10

pulley basso
10
10
affondi
10
cardio 3’
plank frontale

1
30”/max

plank laterale x lato
30”/max
cardio 3’
1’30”+30” scatto x 2/3 volte

cardio 5’