L'integratore per eccellenza: acqua


Il nostro organismo è costituito principalmente di acqua, circa il 70% del peso corporeo; nel bambino la % di acqua può arrivare fino al 80% e nell’anziano fino al 50% con una media in soggetti adulti del 55-60%.

L’uomo non può sopravvivere con la mancanza di acqua.

L’acqua corporea si suddivide in una porzione intracellulare (62%) ed una extracellulare (38%).
La sua presenza nell’organismo è essenziale per lo svolgimento di tutti i processi fisiologici e delle varie reazione chimiche; i substrati energetici e l’ossigeno sono veicolati in soluzione acquosa, le tossine vengono eliminate tramite soluzione acquosa, è alla base della digestione, funziona da termoregolatore, combatte gli inestetismi legati alla ritenzione idrica.

Il fabbisogno giornaliero di acqua varia in base all’età, sesso, peso, composizione corporea, temperatura esterna ed interna, alle attività lavorative,sportive.

Normalmente perdiamo acqua tramite le feci, urine, cute, respirazione; è quindi doveroso integrare in maniera ottimale queste perdite con circa 2-3 litri di acqua al giorno.
Noi assumiamo acqua attraverso le bevande e gli alimenti; inoltre l’organismo produce acqua durante i processi di ossidazione di carboidrati, proteine e grassi.

Il fabbisogno di acqua in una persona che svolge una intensa attività fisica aumenta considerevolmente; l’innalzamento di 2 gradi della temperatura corporea aumenta del 50% l’evaporazione; è dunque consigliabile l’ingestione di 1l di bevanda ogni 60’ di attività.

Questo è necessario nella prevenzione della disidratazione che anche nell’ordine del 4-5 % può provocare cali di prestazione del 10-13%; basti pensare che una disidratazione del 3% comporta una perdita del 10% della forza contrattile e del 8% di velocità.

Tutto ciò può portare a debolezza, secchezza della pelle, aumento della temperatura corporea, diminuzione della diuresi, provocare danni renali, ipotensione, squilibri idro-salino ecc.ecc.

In conclusione ricordo che praticando una attività fisica non agonista una dieta equilibrata e sana ricca di frutta, verdura ed acqua è sufficiente per il reintegro dei liquidi e dei sali persi.

Quindi, cari lettori, meditate, bere non è importante…..è indispensabile per una salute sana e vigorosa.



Bibliografia
Marco Neri-Alberto, Mario Bargossi, Antonio Paoli, Alimentazione Fitness e salute, Editrice Elika
William D. Mcardle-F. I. Katch-V.L.Katch, Fisiologia applicata allo sport, Casa Editrice Ambrosiana
Ministero delle politiche agricole e forestali Istituto nazionale di ricerca x gli alimenti e la nutrizione, Linea guida per una sana alimentazione Italiana.

L'articolo è pubblicato anche su Il Prisma-Sito di psicologia