Circuit Training

A volte il classico allenamento in palestra, pesi o aerobica che sia, può risultare noioso, monotono e addirittura irritante.

Per ovviare a questa frequente circostanza, può venire in aiuto una esercitazione più dinamica, divertente e di sicura efficacia: parlo del Circuit Training.

Il Circuit Training consiste in una successione di esercizi che possono essere svolti con le macchine isotoniche, oppure manubri e bilancieri, elastici, a corpo libero, in combinazione tra loro.

Ecco le linea guida per costruire un circuito originale e piacevole:

- ogni esercizio è chiamata stazione e si effettua una singola serie da 10-12-15 fino a 20 ripetizioni.
- il numero di stazioni massimo è 12.
- la successione di tutte le stazioni, senza recupero tra loro, è detta passata.
- alla fine della passata si può prevedere un recupero di 3’-5’ minuti.
- le passate da svolgere dipendono dal numero di esercizi proposti con un massimo di 6.
- la scelta degli esercizi dipende dall’obiettivo dell’utente.
- all’inizio ed alla fine del circuito si può inserire del cardio.

E’ possibile costruire innumerevoli circuiti e sbizzarrirci come vogliano: total body oppure a divisione muscolare, gruppi muscolari lontani o vicini, oppure porre attenzione al centro del corpo o alle estremità, e chi ne ha più ne metta.

E’ un allenamento che migliora forza, resistenza e tonificazione muscolare, unendo i benefici sia dell’allenamento anaerobico che aerobico.

Allenarsi con il circuit training non annoia e porta numerosi vantaggi con un impegno di tempo contenuto.

Valido strumento per acquisire un buon tono muscolare ed ottenere una diminuzione di massa grassa, rispondendo appieno alle richieste che vanno per la maggiore.

A fronte di benefici estetici si accompagnano vantaggi psicologici mediante un incremento delle funzionalità dell’organismo, una più fiducia nelle proprie possibilità e migliora stima di se stessi.

Non resta che provare….Buon Circuit training!!!!!