I Carboidrati

I carboidrati, o glucidi,  normalmente sono i costituenti principali della nostra alimentazione ; devono essere distribuiti equamente durante la giornata onde ricavare energia per le attività quotidiane e per ottimizzare la performance sportiva.

Sono  formati da carbone, idrogeno e ossigeno e forniscono circa 4 kcal per grammo.

Hanno numerose funzioni:

-apportano energia di pronto utilizzo per tutti i processi organici.
-favoriscono un risparmio proteico; in quanto una riduzione eccessiva di carboidrati fa innescare un processo in cui si ricava energia da fonti non glucidiche (neoglucogenesi)
-favoriscono il metabolismo dei grassi; i grassi bruciano sulla fiamma dei carboidrati.

Sono classificati in base alla loro struttura chimica e si dividono in semplici e complessi.

I carboidrati semplici sono i monosaccaridi, disaccaridi, oligosaccaridi e si dividono in disponibili , utilizzati a scopo energetico come il glucosio, fruttosio, lattosio, maltosio e non disponibili,  e quindi non utilizzabili: sono lo xilosio, raffinosio, mannitolo, sorbitolo.
I carboidrati semplici sono assimilati molto velocemente e costringono il pancreas a produrre una grande quantità di insulina per riportare il livello di zuccheri nel sangue alla normalità.

I carboidrati complessi si dividono in disponibili come gli amidi ed il glicogeno e  indisponibili, che sono le fibre.
Sono assimilati più lentamente e la produzione di insulina è minore.
Il glicogeno è lo zucchero di scorta usato come fonte di deposito ed immagazzinato nei muscoli e nel fegato; il suo livello va mantenuto stabile per favorire una migliore prestazione e conservare una buona ritenzione idrica, essenziale per un’ottima efficienza organica.

Per convertire gli zuccheri in glicogeno è necessario la loro trasformazione in glucosio che è il glicide essenziale per l’organismo.


Le fibre sono contenute nei vegetali e si trovano nella frutta, verdura, cereali, noci, semi, legumi.

Una dose bilanciata di fibre alimentari è il presupposto per un salute ideale in quanto questi alimenti favoriscono una minore incidenza di patologie quali obesità, diabete, colesterolemia, ipertensione, problemi intestinali; inoltre accelerano il transito intestinale, diminuisconol’assunzione calorica e riducono i grassi nel sangue.