Consigli per un dimagrimento salutare

Il dimagrimento è una delle richieste più frequenti nel settore del fitness, soprattutto in questo periodo con la bella stagione alle porte.

Molti utenti sono alla continua ricerca di segreti, pillole magiche, espedienti che possono far loro perdere velocemente il grasso superfluo e tornare in ottima forma.

Di frequente queste persone si sottopongono a diete molto restrittive e spesso non bilanciate, che se da un lato fanno perdere peso in poco tempo, dall’altro distruggono una notevole quantità di massa muscolare con un conseguente abbassamento del metabolismo, innescando in tal modo, un circolo vizioso.

Ciò porta a conseguire una perdita di peso a livello numerico ma non necessariamente una grande riduzione del grasso corporeo; si ottiene cosi  una silhouette flaccida e molle, certamente non bella da vedere.

Un dimagrimento salutare è costituito dalla perdita di circa 2/3 Kg al mese; quello in più è rappresentato da acqua, glucosio e proteine; oltretutto è da considerare che il dimagrimento è molto soggettivo, dipende dal punto di partenza, e per di più 2 persone che mangiano allo stesso modo perdono peso in modo diverso.

Punto di partenza è la qualità del dimagrimento ottenuto; la diminuzione del solo peso ottenuto dalla misurazione sulla bilancia di per se non ha alcun valore se non si analizza la composizione corporea, attraverso una analisi antropometrica del soggetto in questione.

Un consiglio appassionato è di non sentirvi delusi se avete difficoltà a raggiungere i vostri obiettivi; datevi il tempo necessario ed eventualmente affidatevi ad un tecnico esperto.

È fondamentale un approccio serio, onesto e rigoroso; porsi obiettivi realizzabili in merito alle proprie caratteristiche morfologiche e di assumere un atteggiamento mentale positivo.

Determinante è la creazione di un regime alimentare adatto ai propri gusti e abitudini, costi di reperimento accessibili, facilità di preparazione dei pasti, mantenendo sempre una giusta proporzione tra i nutrienti.

Di seguito sono riportati alcuni consigli generali a cui attenersi per avviare un piano equilibrato:

-pianificare i pasti
-variare l’importo calorico
-non pesare in maniera maniacale gli alimenti
-fare 5-6 pasti al giorno
-mangiare lentamente
-alzarsi da tavola mai sazi
-non saltare mai i pasti
-aumentare il consumo delle fibre
-utilizzare carboidrati a basso indice glicemico
-usare cibi freschi,verdura e frutta di stagione
-bere molta acqua
-evitare cibi pieni di sodio
-evitare cibo spazzatura (junk food)
-limitarsi nei condimenti
-Tenere un diario alimentare
-pesarsi una volta a settimana

Indispensabile è introdurre, nel piano organizzativo, una attività fisica mirata e personalizzata, per mantenere alto il metabolismo e bruciare più calorie possibile.

Mediante un approccio multidisciplinare che comprenda una dieta equilibrata, un'attività motoria, ed una condizione mentale positiva, è possibile realizzare i propri desideri e raggiungere gli obiettivi prefissati, uniti ad una condotta di vita sana ed equilibrata.