Sindrome da sovrallenamento

Oggi viviamo in una società dove l’immagine, l’apparire, la forma , prevalgono su tutto e, spesso, i nostri status-symbol sono le modelle, gli attori, gli sportivi che ammiriamo nelle riviste di moda.

Attirati da questi falsi miti ,a volte, pratichiamo attività fisica non tanto per divertirci o per restituire una stabilità interiore nella nostra vita, ma la maggior parte delle volta il motivo scatenante è ottenere un  corpo da esibire. I

In quest’ottica affrontiamo allenamenti intensi, pesanti, frequenti, a tal punto che il nostro organismo non riesce più a recuperare dagli sforzi precedenti.

In questo caso” lo sport può diventare forma di stress fisico e mentale”!!!!!

Quando svolgiamo un’ attività sportiva dobbiamo tener ben presente l’equilibrio esistente tra allenamento-alimentazione e recupero; se ciò non avviene può manifestarsi “la sindrome da super-allenamento”( in inglese over training syndrome).

In una situazione di questo tipo andremo incontro, non solo a mancati miglioramenti, ma di certo, a peggioramenti della prestazione.

Un allenamento troppo intenso unito ad uno stile di vita sbagliato come alimentazione non corretta, poco sonno, attività lavorativa stressante, problemi familiari, possono dar luogo a sintomi tipo:
- irritabilità
- perdita di appetito
- dolori articolari
- riduzione forza muscolare
- aumento FC a riposo al mattino appena svegli
- depressione
- diminuzione della libido
- mancanza di concentrazione
- mal di testa
- diminuzione peso corporeo
- disturbi del sonno
- stanchezza cronica
- facilità a contrarre infezioni.

Spesso non prestiamo attenzione a questi segnali; in caso contrario dobbiamo assolutamente prendere delle precauzioni:
- assoluto riposo per almeno 1 settimana o più in base alle necessità
- aumento del consumo dei carboidrati con diminuzione delle proteine
- aumento del consumo degli antiossidanti
- cercare di dormire almeno 8 ore

E’ bene comunque cercare di prevenire questa sindrome con delle semplici regole di comportamento:
-buon recupero tra una sessione e l’altra di allenamento
-adeguare il proprio allenamento in base al proprio stile di vita
-buon sonno
-alimentazione equilibrata
- assumere integratori in presenta di eventuali carenze
-effettuare massaggi, tecniche di rilassamento e respirazione
-workout non più lunghi di 60’
-prevedere una settimana di scarico

Per una corretta pratica sportiva è fondamentale il recupero funzionale dell’organismo; cercando di essere noi stessi i dottori del nostro corpo, sentire cosa ci sta suggerendo, ed affrontare un nuovo allenamento solo quando abbiamo realmente recuperato dal precedente.

Tutto questo accompagnato da uno stile di vita sano ed equilibrato permetterà di ottenere un miglioramento continuo dei risultati.

“Avanti con il movimento, ma con giudizio!".