Obesità: prevenire e rimediare con lo sport

Secondo l’Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2014, oltre 1,9 miliardi di adulti e 41 milioni di bambini al di sotto dei 5 anni di età erano in sovrappeso o obesi.

In Europa il numero di bambini in sovrappeso è in crescita: attualmente 1 bambino su 3 tra i 6 e i 9 anni è in sovrappeso o obeso.

In Italia abbiamo gli indici più bassi ma anche da noi vi è una tendenza all’aumento del fenomeno, sia negli adulti che nei bambini.

Ciò deve destare molta preoccupazione perché l’obesità è una concausa di numerose patologie metaboliche, cardiovascolari, respiratorie, disturbi articolari, sessuali, ginecologici, malattie gastrointestinali, disturbi dell’umore.

Le cause possono essere molteplici come una cattiva ed eccessiva alimentazione, una ridotta o assenza di attività fisica, problematiche ormonali e familiarità. 

Alla base, la maggior parte delle volte, vi è uno stile di vita non appropriato come eccesso di cibo, fumare, bere alcolici, eccesso di medicinali, stress, sedentarietà; per i più piccoli assenza di attività fisica, troppo tempo davanti alla tv, cibo spazzatura, merendine, bevande zuccherate.

E’ evidente che  se siamo in presenza di patologie importanti è doveroso rivolgersi a personale medico ma  in questo articolo voglio considerarel’attività fisica come un farmaco e/o come supporto terapeutico x la prevenzione di alcune malattie.

Una attività fisica regolare migliora lo stato di salute generale, previene malattie come ipertensione, cardiopatie, diabete , aiuta a combattere lo stress e l’obesità.

In particolare migliora l’efficienza cardiovascolare, favorisce un aumento della mobilità articolare, migliora la circolazione sanguigna, stabilizza la pressione arteriosa, combatte l’osteoporosi,  migliora il rapporto tra colesterolo buono e cattivo, stabilizza la glicemia, favorisce una diminuzione della percentuale digrasso corporeo, migliora il tono e la forza muscolare, combatte la depressione e l’invecchiamento precoce, infonde maggiore sicurezza e stima di se stessi, riduce la sensazione di fatica nel compiere i gesti quotidiani.

Per cui è di enorme importanza sostenere tutte quelle campagne di sensibilizzazione  per favorire una più ampia cultura motoria, cosa che in Italia quasi del tutto assente a partire dal sistema scolastico, in modo da stimolare tutti ad intraprendere  una  attività fisica costante e duratura e per i genitori esortare i propri figli al movimento.

Ciò è d’importanza fondamentale x migliorare la qualità della vita e la sua durata sia negli adulti ma soprattutto come prevenzione per le generazioni più piccole.

Come sempre, a voi la scelta!!!!